Ipnotik/Italiano

From eRepublik Official Wiki
< Ipnotik
Revision as of 09:06, 27 February 2016 by Andycro (Talk | contribs) (update)

(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to: navigation, search
Languages: 
EnglishIcon-English.png
ItalianoIcon-Italy.png




Ipnotik

27 Message  · Wiki

Citizen819632.jpg
Società
Nazionalità Flag-Italy.jpg eRepublikan
Data di nascita 4 Agosto 2008
Residenza Lazio, Italy
Partito Partito Comunista Eitaliano
Politica
Party president di eItalia dei Valori
16 Gennaio 2009 – ?
Preceduto da Milziade
Deputato di Italy
25 Ottobre 2008 – 22 Novembre 2008
Deputato di India
25 Novembre 2008 – 27 Dicembre 2008
Sindaco di Campobasso
21 Settembre 2008 – 14 Ottobre 2008
Deputato di Italy
25 Giugno 2015 – 24 Luglio 2015
Militare
Armata Esercito eItaliano
Grado Icon rank General.png General
Aircraft rank Airman 0.png Airman

Ipnotik è un politico italiano del Partito Comunista eItaliano. E' stato presidente del partito eItalia dei Valori nel 2008 ed un noto produttore di Raw Materials (produceva Oil in Brasile e Wood in India). Nel novembre 2008 ha annunciato il suo ritiro dal Congresso eitaliano per dedicarsi alla politica in India. E' stato eletto 1 volta congressman in Italia e 2 volte congressman in India (nel partito Indian National Congress, poi ribattezzato Free India) prima di tornare in Italia il 27 dicembre 2008 ed essere rieletto congressman per altre 2 volte in Italia. Ha smesso di giocare alla fine del 2008, per poi tornare nel Maggio 2015 ed essere rieletto congressman con il Partito Comunista eItaliano nel mese di Giu/Lug.

Carriera Politica

L'adesione all'eItalia dei Valori e il takeover

Inizia la sua carriera politica iscrivendosi al partito eItalia dei Valori in Agosto 2008. Le varie critiche che si muovono al partito (accusato di take over nei confronti del partito morto Vox Populi) sfociano, nelle elezioni primarie di settembre, ad un takeover da parte di UgoRaffaele che decide di prendere il controllo del partito e rinominarlo Vox Populi.

Le critiche da parte di Ipnotik per questa manovra lo rendono celebre nel partito capitanato a suo tempo da pimpina888 (leggere a tal proposito l'articolo [1]).

Ipnotik è scelto dallo stesso UgoRaffaele come rappresentante dell'eItalia dei Valori nell'Assemblea Costituente eitaliana incaricata di scrivere la Costituzione. Si muoveranno forti critiche contro il rappresentante dell'IdV considerato il rappresentante di un partito che non esiste. Critiche soprattutto mosse da paologis76 e indirettamente supportate dal Presidente dell'Assemblea Costituente NeoSquall.

Ma intanto, il noto imprenditore BertoHZ, comincia una raccolta di fondi per ricreare l'eItalia dei Valori. Quasi tutte le forze politiche contribuiscono con i propri ori alla sua creazione considerata da molti "la soluzione migliore". Lo stesso Ipnotik farà una forte campagna editoriale a questa iniziativa. Appena raggiunti i 40 ori il partito è stato ricreato da BertoHZ e pimpina888 è tornata ad esserne la Presidentessa. Ipnotik fu scelto come primo Sindaco del partito nella città di Campobasso (settembre/ottobre) e in seguito nominato.

Lo scontro con Neosquall e l'Assemblea Costituente

Le critiche in Assemblea Costituente non si fermano, molti criticano la presenza di Ipnotik anche dopo che il partito ha finalmente raggiunto i membri necessari per prendere parte all'Assemblea. Secondo il sindaco le critiche sarebbero state mosse da "motivazioni politiche" che niente avevano a che fare con lo spirito democratico di cui una Costituzione doveva essere caratteristica. Le polemiche arrivarono a tal punto che Ipnotik fu privato del suo stesso diritto di voto nell'Assemblea dal Presidente NeoSquall.

Inoltre, la notizia che lo stesso Neosquall si candidava alla Presidenza della eItalia, scatenò l'ira di Ipnotik che rivelò i contenuti dell'Assemblea Costituente (che erano mantenuti segreti) in un suo articolo in cui invitava a non votare quel candidato[2].

Si mossero forti critiche sulla scelta di pubblicare discussioni soggette a segretezza, anche da parte del centrosinistra.

Neosquall perse le elezioni in favore di Pericle. E Ipnotik decise di dimettersi dall'Assemblea Costituente "per porre fine alle polemiche e cominciare a discutere seriamente sulla Costituzione". Purtroppo l'Assemblea si disintegrò poco dopo.

Da Sindaco a Congressman

Ipnotik fu un ottimo sindaco di Campobasso che seppe applicare il suo programma in ogni suo punto informando molto spesso i cittadini di quanto stava facendo. Durante il suo incarico si candidò alle primarie del suo partito per essere scelto come Congressman. I candidati scelti furono Samb1985, BertoHZ ed Ipnotik ospitati nella lista del Partito Progressista Riformista.

Purtroppo però, dopo le elezioni, furono eletti Congressmen soltanto BertoHZ e Samb1985 nonostante gli accordi con il PPR. Ipnotik chiese spiegazioni al Presidente del PPR (Pericle) che gli rispose che era stata colpa di un bug. In molti però non credettero a questa versione e preferirono credere che Pericle si rifiutò di mettere tra le proprie liste Ipnotik a causa della questione venuta a sorgere con Neosquall, oppure a causa delle critiche mosse dal Partito Comunista Eitaliano verso quella candidatura. Ipnotik fu comunque attivo politicamente in ottobre (anche dopo conclusa la sua carica a Campobasso a causa dell'avvento della V1) con proprie proposte. Celebre è la proposta sulla Trasparenza delle decisioni del Congresso proposta[3]. da Samb1985 ma bocciata a larga maggioranza in Congresso. Il tema della trasparenza divenne il tema chiave portato avanti dall'eItalia dei Valori in nome della democrazia e di una più attiva partecipazione del cittadino alla vita politica.

Nelle elezioni del 25 ottobre Ipnotik si candidò di nuovo a Congressman e fu eletto nelle liste del PCE. Come Congressman portò avanti la battaglia del partito sulla trasparenza riuscendo ad approvare una proposta mediata con la destra ed approvata quasi all'unanimità. La proposta fu presentata per la prima volta agli stessi cittadini che furono liberi di proporre modifiche o consigli[4]. Tale legge fu abrogata pochi giorni dopo. Infatti in molti criticarono la scelta di avviare la votazione sulla legge proprio il giorno delle votazioni per la Presidenza dell'eItalia.

Nelle elezioni presidenziali del 5 Novembre Ipnotik ha contribuito alla stesura del programma del Fronte Popolare in appoggio alla candidatura di bertoHZ[5].

Il ritiro dalla politica Eitaliana e l'avventura in India

Dopo l'attenta e ponderata decisione di Ipnotik di lasciare la politica Eitaliana (soprattutto per dare spazio a giocatori emergenti del suo partito), egli decide di trasferirsi in India, che è stata appena liberata dall'esercito Eitaliano, per ristabilire l'ordine economico del Paese e renderlo alleato dell'Italia. Viene nominato congressman del suo partito Indian National Congress. Ipnotik diviene ben presto il primo governatore della Indian Government Bank.

Uno dei primi atti da governatore della Banca fu quello di ripagare i costi della liberazione dell'India al governo italiano (visto che l'Italia era immersa in varie guerre e i soldi per il supporto dell'esercito scarseggiavano). Questa scelta fu ampliamente criticata e si sollevarono fortissime critiche contro Ipnotik, contro Wolontario (che intanto divenne Presidente dell'India) e contro l'intero partito Indian National Congress accusato di essere un partito filo-italiano. Ipnotik si difese da queste accuse parlando di complotto di ATLANTIS per conquistare l'India (visto che le critiche furono mosse soprattutto dal partito Democratic League, composto per lo più da spagnoli, e dal partito New Era, composto da rumeni).

Dopo le varie critiche Ipnotik decise di consegnare la password della banca indiana a Srachit (un indiano molto influente in India), dopo aver però donato i restanti ori alla ORG nazionale italiana (National Eitaly)

Dopo l'impeachment che spodestò Wolontario dalla Presidenza dell'India, costringendolo a farlo tornare in Italia, Ipnotik divenne il nuovo presidente del partito Indian National Congress cambiandone il nome in Free India. Il nuovo partito ottenne 4 congressmen nelle elezioni congressuali del 25 dicembre 2008, tra cui era presente lo stesso Ipnotik.

Il ritorno in Italia

Dopo essere stato eletto congressman in India, Ipnotik decise di tornare in Italia. Le motivazioni furono molteplici: la vittoria schiacciante dei partiti spagnoli e rumeni nelle elezioni del Congresso; l'accanimento degli indiani contro la sua azienda di Wood Rosik S.P.A.; l'accanimento e i pregiudizi contro lui stesso accusato di voler fare il bene soltanto del suo Paese natale (l'Italia). Tornato in madrepatria Ipnotik decise di unirsi nuovamente al partito eItalia dei Valori e di diventarne il portavoce insieme a Kurapica e Samb1985 del mese di dicembre/gennaio (visto il ritiro dal gioco di Milziade).Si schierò fortemente per l'espulsione dal forum di partito del suo vecchio amico bertoHZ per lo scandalo dei 1000 ori scomparsi dopo la sua presidenza.

Nelle elezioni presidenziali di Gennaio 2009 sostenne apertamente l'elezione di pier4reich giudicato un candidato molto meno "militarista" rispetto all'avversario Colinar (che chiedeva maggiori finanziamenti all'esercito nel suo programma, che per Ipnotik erano più che sufficienti). Ipnotik criticò anche il metodo di finanziare l'esercito alla cieca da parte del Congresso e la troppa indipendenza di cui l'esercito stesso godeva:

"Il problema è proprio quello che l'esercito è visto come qualcosa di non statale. Come qualcosa che deve essere indipendente dal congresso e perfino dal presidente. Questa concezione non ha veramente alcun senso... L'esercito deve essere soggetto a più controlli soprattutto per le spese sostenute."

Nello scontro tra pier4reich e Colinar (dopo le elezioni di Colinar e la proposta di impeachment tempestiva del suo avversario nelle elezioni) si schierò anche questa volta dalla parte di pier4reich e del Congresso per una sostituzione del governo con cui era impossibile dialogare.

La Presidenza dell'eItalia dei Valori

Il 7 Gennaio Ipnotik annunciò la sua candidatura alla Presidenza del partito di cui già era il portavoce. Fu criticato da BertoHZ a causa dell'inserimento nel suo programma della sua espulsione dal forum del partito (a causa del duplice scandalo SigmaHZ Defense system e furto di 1000 ori). Si candidò egli stesso alla Presidenza, per poi ritirare la candidatura 2 giorni prima delle elezioni. Ipnotik ottenne così la carica di Presidente di IDV come unico candidato.

Questi sono alcuni degli obiettivi raggiunti da Ipnotik e dall'eItalia dei Valori durante la sua Presidenza:

  • aumento del numero di membri permettendo al partito di arrivare finalmente in Top 5 e quasi in 3° posizione
  • aumento del numero di iscritti al Forum ufficiale
  • eliminazione dei membri non più attivi o non più appartenenti al partito dal forum ufficiale
  • censimento di tutti gli iscritti al partito, per verificare gli attivi, gli inattivi, gli iscritti al forum, e coloro che sono interessati o non interessati ad una carriera in politica.
  • continuità e sviluppo dell' "Operazione Niubbi" per spiegare il gioco ai nuovi giocatori, creando anche una sezione pubblica apposita nel forum IDV
  • elezione di ben 7 congressmen da parte di IDV nelle elezione del 25 Gennaio 2009, pari al 17,95% del Congresso, il risultato migliore mai raggiunto dal partito

Governo Rhevard e l'aiuto di Ipnotik nel Ministero della Cultura

L'eItalia dei Valori decise di appoggiare Rhevard alle elezioni del 5 Febbraio 2009. Quando vinse le elezioni Legiort fu nominato Ministro della Cultura e Ipnotik si offrì volontario per la traduzione delle pagine wiki a fianco del suo compagno di partito riuscendo a tradurre numerose pagine in italiano.

Riconferma di Ipnotik alla Presidenza dell'eItalia dei Valori

Ipnotik fu riconfermato il 15/02/09 per la Presidenza del Partito IDV. Decise di continuare il grande lavoro svolto nel mese precedente, tra cui:

  • aumento del numero di membri
  • aumento del numero di iscritti al Forum ufficiale pubblicizzandolo moltissimo
  • censimento continuo di tutti gli iscritti al partito, per verificare gli attivi, gli inattivi, gli iscritti al forum, e coloro che sono interessati o non interessati ad una carriera in politica.
  • continuità e sviluppo dell' "Operazione Niubbi" per spiegare il gioco ai nuovi giocatori, creando anche una sezione pubblica apposita nel forum IDV
  • elezione di 6 congressmen da parte di IDV + 1 ospite di DeI nelle elezioni congressuali di Febbraio

"La fine della politica eitaliana"

Ipnotik decide di non ricandidarsi alla Presidenza di IDV nel mese di marzo/aprile e di abbandonare temporaneamente la politica che definisce "morta" in questo articolo nel suo giornale intitolato "La fine della politica eitaliana"[6]. Le motivazioni sarebbero soprattutto 3:

  • la nascita e lo sviluppo di un partito (Movimento) senza alcun ideale politico
  • il dialogo e le trattative che il governo continuava ad intrattenere con la Teocrazia
  • le ripetute offese ricevute da Ipnotik proprio da parte di teocratici

Nelle settimane seguenti, Ipnotik decise solo di rimanere a giocare per i 2 click giornalieri.

Maggio 2015: il ritorno in politica

Ipnotik nel Maggio 2015 decide di riprendere attivamente la carriera politica, iscrivendosi al Partito Comunista Eitaliano. Di lì a poco verrà eletto congressman per quel partito nelle elezioni del 25 Giugno 2015.

Carriera Economica

Ipnotik inizia la sua carriera economica come dipendente fisso delle aziende food di bertoHZ, passando anche per altre aziende di food.

La Spiga Dorata

Con la V1 decide di aprire la sua prima azienda di Grain "La Spiga Dorata" con scarso successo. Infatti la crisi economica imperversava in Eitalia e molte aziende furono costrette a chiudere. La crisi dell'azienda fu segnata soprattutto dall'aumento irrefrenabile dei salari per dipendenti Raw che portava l'azienda a grandi perdite.

PETROLIO S.P.A.

Ipnotik decise così di vendere quell'azienda in fallimento per aprire una sua attività imprenditoriale in Brasile fondando l'organizzazione Ipnotik Corp e l'azienda di Oil PETROLIO S.P.A.. L'azienda, nelle poche settimane di attività, ebbe un discreto successo vista anche la crescita esponenziale dell'economia brasiliana (ricca di lavoratori skillati in raw). L'azienda concentrava per lo più la sua attività nella vendita di OIL all'Italia. Ipnotik decise comunque di vendere l'azienda (dopo averla uppata a qualità 2) e di spostare la ORG Ipnotik Corp in India dove Ipnotik si apprestava ad iniziare una nuova carriera politica.

ROSIK S.P.A.

Ipnotik Corp divenne General manager di un'azienda di wood indiana con esportazione verso l'eitaly ( ROSIK S.P.A. ). L'azienda ha attirato le critiche di molti indiani e spagnoli per il fatto di sfruttare le risorse indiane (e soprattutto i pochi lavoratori indiani offrendo altissimi salari) con lo scopo di dotare l'Italia di riserve di Wood (non possedendo nemmeno una licenza di vendita in India). L'azienda ebbe un grande successo (nonostante rimase di qualità 1) e procurò grandi profitti ad Ipnotik.

Carriera Militare

Ipnotik è stato membro dell'esercito della Divisione Brescia, ed attualmente da parte dei Granatieri di Sardegna. Si sottolinea la presenza di Ipnotik come combattente nella difesa dell'Ungheria e della Russia (contro la Romania) e nella difesa dell'Eitalia contro la guerra d'indipendenza del Chur e contro la guerra in Sardegna da parte di Spagnoli e svizzeri teocratici.

Carriera Editoriale

Ipnotik è il direttore editoriale del giornale "I Valori dell'Italia" che si è sempre contraddistinto per essere un giornale pungente, senza peli sulla lingua e da sempre opposto alla segretezza del Congresso nelle questioni che riguardano la vita di tutti i cittadini.

Il giornale venne rinominato in "India's Heart" una volta trasferito in India.